Le idee

I temi che che mi stanno maggiormente a cuore? La sicurezza sociale, il lavoro, l’ambiente, la conciliabilità lavoro-famiglia, l’educazione, la formazione professionale, la ricerca scientifica e la cultura.

La mia attenzione si concentra in particolare su:

  • Sostegno alle famiglie con figli attraverso la creazione di strutture di sostegno adeguate;
  • Promozione del lavoro a tempo parziale con incentivi per dipendente e datore di lavoro;
  • Introduzione di un congedo parentale, che permetta a entrambi i genitori di gestire come meglio credono i mesi che seguono la nascita di un/a figlio/a;
  • Ulteriore sviluppo della rete di trasporto pubblico;

A livello cantonale e comunale sostengo:

  • Le aggregazioni, se del caso anche coatte
  • la gestione a livello cantonale delle persone al beneficio dell’assistenza, che sempre più gravano sui singoli comuni

Volete conoscere la mia opinione su altri temi in vista delle elezioni federali? Cercatemi nella piattaforma Smartvote all’indirizzo https://www.smartvote.ch/it/group/2/election/19_ch_nr/db/candidates/44200002918

6 pensieri su “Le idee

  1. Zarina Armari Quadroni

    Ciao Davide,
    Bella sorpresa! Ti vedo in gran forma e con un nuovo look…

    Che dici, riusciremo ad avere qualche bus in più, sopratutto nelle valli? E magari a non dover pagare anche il park&ride se già ci pelano vivi con gli abbonamenti del treno? Perché altrimenti la gente continuerà ad usare l’auto, troppi ostacoli e balzelli… Non condivido le politiche alla Zali, che per risolvere un problema ne creano altri: se in casa mi si rompe un tubo dell’acqua chiamo un idraulico, non nego il problema rinunciando ad usare l’acqua! Questo per dire che i politici che chiedono un cambio di mentalità alla gente, rispettando di più l’ambiente, dovrebbero prima fornire delle alternative valide e chinarsi un po’ di più nella realtà di chi non ha mezzi pubblici a disposizione, non può permettersi il car sharing perché lavora a tempo parziale o con orari irregolari, ecc. Personalmente non amo chi fa crociate solo per idealismo, senza venire a patti con la vita concreta. Tu come pensi di muoverti sul tema della mobilità, dal punto di vista politico? dimmi che hai una bacchetta magica, dai!!

    Un caro saluto
    Zarina

    Rispondi
    1. Davide Dosi Autore articolo

      Cara Zarina, grazie!!! Vinci il premio come prima “commentatrice” del mio blog. Il premio consiste in un…non lo so, ci devo ancora pensare 🙂
      Iniziamo subito con una questione semplice semplice 🙂
      Mi spiace deluderti, ma la bacchetta magica non esiste. O almeno non è nelle mie mani. Condivido in toto quanto dici soprattutto quando parli di alternative: se non ci sono, la gente non può mutare le proprie abitudini. Il problema nasce quando le alternative ci sono e ciò nonostante la gente non modifica i propri comportamenti. Penso ad esempio a tutte quelle persone che ancora oggi usano il mezzo privato sull’asse principale Chiasso-Lugano-Bellinzona, oppure semplicemente in città. Per questo penso che comunque le misure adottate dal Consigliere di Stato non siano totalmente sbagliate: certo sono radicali, ma in alcuni momenti ci vogliono anche queste.
      Le valli e le zone periferiche soffrono molto per la mancanza di collegamenti adeguati, ma questo è un problema difficilmente risolvibile: a meno che non si ammetta che il trasporto pubblico non possa chiudere in perdita. Ma quanti sono disposti ad accettare un principio del genere?
      A mio avviso molto si può fare con le giovani generazioni, che bisogna abituare all’utilizzo del mezzo pubblico, almeno durante il giorno. La sera e la notte il discorso diventa molto più complicato.
      Sui prezzi sono assolutamente d’accordissimo: troppo cari i mezzi pubblici, soprattutto per chi li utilizza saltuariamente! In questo senso gli incentivi devono essere assolutamente maggiori.
      Mi spiace averti deluso e non aver dato una risposta definitiva, ma sono davvero molti i tasselli di questo puzzle da riordinare.
      Nel nostro piccolo però facciamo già molto, utilizzando i mezzi pubblici per il tragitto casa-lavoro…quindi bravi noi 🙂
      Cari saluti
      Davide

      Rispondi
  2. Raji

    Tra tutti i candidati del PS, Davide si è smarcato in modo chiaro con temi e obiettivi validi e concreti!

    Come a Chiasso anche il Ticino ha bisogno di lui.

    Rispondi
    1. Davide Dosi Autore articolo

      Raji sei troppo buono! E tra quattro anni tocca a te… 🙂
      Dai proponi qualche bel tema di discussione!!! 😉

      Rispondi
  3. Rita Chianese

    Grazie per aver segnalato la piattaforma di Smartvote. Per il Gran Consiglio non è facile scegliere 90 candidati e i risultati di Smatvote aiutano nella scelta.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *