Di uffici postali e servizio pubblico

In questi giorni a Chiasso, come a Mendrisio, siamo impegnati nella raccolta firme in difesa dell’ufficio postale di Chiasso Boffalora. Ho ricevuto complimenti e critiche e mi sembra importante rispondere a queste ultime.Alcune persone mi hanno fatto notare che le agenzie postali, laddove hanno sostituito gli uffici, funzionano alla perfezione con grande soddisfazione della clientela. Ne sono ben contento e sono assolutamente convinto che in alcune realtà periferiche questa soluzione possa essere azzeccata. Ma non a Chiasso, dove vivono più di 8’000 abitanti, vi sono numerosi uffici, PMI, commerci ecc. Chiasso si ritroverebbe con un unico ufficio postale (dove già oggi si deve dar prova di molta pazienza), senza parcheggi, situato a 1,5 km dall’attuale.

Un’agenzia alla Migros? Non tutte le operazioni possono essere effettuate (vedi il testo della petizione allegato) e gli svantaggiati sarebbero ancora una volta gli anziani. Per questo motivo sono convinto che a Boffalora (e anche nel Borgo di Mendrisio) debba essere mantenuto l’ufficio postale: tanto più che a 200 metri dalla posta sta sorgendo un complesso residenziale di un centinaio di appartamenti. Attiriamo nuovi abitanti e cancelliamo i servizi. Davvero un bel modo per dare il benvenuto!

Petizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *